Biodiversità

Biodiversità, 2014

Fotografie digitali stampate su carta cotone, dimensioni variabili.

Progetto Baessa 1310 – Lagorai fotografato, realizzato durante la residenza d’artista in Val Sugana in collaborazione con Arte Sella e Fondazione Fotografia.

Testo di Francesca Lazzarini.

Tra le aree meno antropizzate dell’arco alpino, la catena del Lagorai ospita una straordinaria varietà di specie naturali. Partendo da questo dato Valentina Sommariva ha concentrato la sua ricerca sul concetto di biodiversità, oggi tema centrale nei dibattiti internazionali sul futuro del pianeta. Larici, pini cembri, abeti rossi, carpini, felci e fiori come primule, campanule o ranuncoli sono solo alcune delle specie presenti su un territorio che ha saputo rinunciare allo sviluppo del turismo di massa per prediligere politiche più sensibili alle tematiche ambientali.

Affiancando alle immagini di soggetti naturali ritratti di persone che popolano il territorio, la fotografa ha sottolineato un ulteriore aspetto della biodiversità, ossia la componente culturale, legata sia alla valorizzazione delle attività tradizionali – come la pastorizia, la produzione del formaggio in malga, la cura dei boschi – quanto all’apertura verso quanti vogliano esplorare la zona. Per precisa scelta, l’artista non rivela l’identità delle persone né le specie d’appartenenza dei soggetti naturali: illuminati da una luce teatrale sono rappresentati tutti come protagonisti della scena, compartecipi senza gerarchie a costituire la forza di un territorio capace di accogliere anche specie aliene al contesto, come i motociclisti che scendono dal passo Manghen – avvolti nei loro abbigliamenti tecnici e sgargianti – appaiono ai nostri occhi.